App Nap su OS X Mavericks ti rallenta il Mac

Lontano dagli occhi,

lontano dal cuore…hem dalla batteria…

Così recita il titolo della spiegazione sul sito Apple di App Nap. In poche parole è un sistema per cui un programma che lavora in background viene rallentato se tutte le sue finestre sono nascoste e se il programma non fa “apparentemente” nulla.

In sè nulla di male se non che in alcuni casi può influire sul normale funzionamento. Ad esempio aprendo una pagina di codice con un editor tramite un programma ftp. Quando salvate la pagina può succedere che il programma ftp non aggiorni subito in quanto è nascosto.

Difficile capire quando interviene ma facile disattivarlo in particolare per programmi che si usano molto in background come un programma ftp appunto.

Basta fare info sul programma e flaggare “Impedisci App Nap” come si vede in foto.

E vissero tutti felici e contenti…

Schermata 2014-06-18 alle 14.55.29

Final cut pro – error when creating frame

Dopo aver montato un video di 7 minuti con sequenze molto veloci, cui composto da centinaia di spezzoni, arriva il momento di esportarlo per masterizzare il DVD, creare il file master e esportare su Vimeo o Youtube.

E se fin qui Final Cut Pro X si è comportato egregiamente, sul più bello dell’export appare il seguente errore: The operation could not be completed because an error occurred when creating frame 8484 (error-1).

blog final cut frame error

Quando fiisco un montaggio non vedo l’ora di mettere via tutto, archiviare e godermi il risultato finale.

Questo errore mi ha regalto quei famosi “10 minuti di panico”. Già la mia testa cercava soluzioni alternative. “se non riesco ad esportarlo mando in play FCPX e faccio uno screen video capture”, ecc. ecc.

Riavvio il Mac ma l’errore persiste, mi metto a googlare e a quanto pare, fortunatamente, non sono il solo nell’universo ad avere un problema che sembra piuttosto comune su Final Cut Pro X. C’è un errore nel frame 8484…trovalo e cancella! Eh si detto fatto! Dunque il progetto è un 25fps e il frame 8484 si trova dunque a 8484/25 = 339,36 secondi che diviso 60 danno 5 minuti e qualcosa…ma mi son già rotto nel pensare di trovare quel frame e toglierlo.

Provo a cancellare la render cache e voilà il tutto funziona regolarmente! Ma il rendering scorre impietosamente in background e scopro che se faccio l’export dopo aver terminato il render l’errore si ripresenta, mentre se faccio l’export prima che completi il render no!

Problema risolto ma son quei 10 minuti che ti fanno sudare freddo! :-)

Mac OS X Mountain Lion e la correttezza di Apple

Mac OS X Mountain Lion è stato lanciato ieri da Apple e già disponibile su AppStore al prezzo di 15,99 €.

Due giorni prima del lancio, ignaro dello stesso, ho comperato via AppStore Mac OS X Lion…decisione forzata per fare funzionare Xcode. Con grande sorpresa vedo due giorni dopo, appunto, uscire Mountain Lion ad un prezzo per giunta inferiore rispetto ai 23,99€ di Lion. Dopo essermi dato più volte del “pirla” per non aver controllato sul web le prossime imminenti releases di Apple ho deciso di scrivere al supporto Apple e un po’ facendo gli occhietti da gatto de “Il gatto con gli stivali” e un po’ facendo leva sui miei diritti di consumatore ho ottenuto il rimborso dei 23,99€ di Lion!

Grazie Apple per la correttezza…che non è da tutti!

Per scaricare il nuovo Mac OS X Mountain Lion fate click qui.

Nuovo iPad…nulla di nuovo ma anche no!

Eccolo svelato con immensa delusione dei più.

Solo un retina display da 2048×1536 pixel in 9 pollici e 7 di display. Non ne ho così tanti neppure sul mio MaBook Pro 15″ che ne ha solo 1680×1050! Peccato non giri Illustrator sull’iPad…ancora!

Solo un Quad-core AX5…e forse qui niente da dire…apriti cielo ad Apps e giochi che sfruttano tanta velocità!

Solo una fotocamera iSight da 5MPX! Così di buffi personaggi che girano per le mostre o per la città a fare foto con l’iPad ne vedremo sempre di più! …anche mentre filmano in HD!

Solo la rete 4G LTE…che tanto in Italia non c’è e quando arriverà ci sarà l’iPad new new new

Solo….oooops finito!

Ok lo ho detto un po’ a mo’ di battuta ma in effetti il  nuovo iPad non ha niente di eclatante come eravamo abituati da Apple. Si delinea però una macchina sempre più potente e grazie all’evoluzione di molte App, destinata a diventare il prototipo del nuovo desktop computer di casa, della nuova consolle giochi, della macchina video/fotografica di casa e molto altro.

Per il mio uso, leggere mail e web, è più che sufficiente l’iPad 1 che in realtà ormai è quasi sempre nelle mani del piccolo Giacomo…e spesso anche dalle sue mani al pavimento SIGH! :-)

Il nome tuttavia mi sfugge! Nuovo iPad? e quando uscirà il prossimo come lo chiameremo? Il vecchio-nuovo iPad! :-)

Suunto Movescount per Mac – finalmente i divelog su Mac

Disponibile dall’ottobre 2011 mi era proprio sfuggito il nuovo programma Mac per gestire i log dei computer di immersione della Suunto. Qualche mese prima Suunto aveva abbandonato (anche se ancora disponibile) l’ottimo Suunto Dive manager e la prima versione di Movescount la avevo decisamente snobbata. In 12 anni di computer di immersione Suunto (Vyper, Vytec e ora HelO2) ho sempre dovuto utilizzare i programmi di emulazione Windows su Mac per poter scaricare e archiviare i log delle immersioni. Ora finalmente è tutto qui sul mio Mac senza barare (o quasi). Il programma Movescount si scarica liberamente dal sito Suunto anche se per funzionare necessita di un framework da scaricare a parte, Mono. Dopo un blocco totale di tastiera e mouse (mai successo dai tempi delle “bombe” su Mac Os pre X) e un forzato riavvio, il programma si è connesso al Suunto HelO2 e ha scaricato tutti i logs dal computer di immersione. I log precedenti li ho esportati da SDM 3 in formato .sde e importati correttamente in Movescount Mac. Purtroppo i campi luogo, buddy, ecc. vengono ripresi solo come tags.

La grafica e la velocità sono buone e le funzioni sufficienti per una archiviazione delle immersioni.

Punto di forza del nuovo Dive Manager Movescount è la connessione col portale Movescount.com che si pone come una social community di sportivi che utilizzano i Suunto.

Collegandosi a Movescount.com il programma trasferisce tutte le immersioni sul profilo online e lì è possibile modificarle, condividerle, ecc. ecc.

La maggior parte delle funzioni non è applicabile all’uso “immersioni” come a esempio, consumo calorie, tracciato, ecc.




=== piccolo spazio pubblicità ===

=== piccolo spazio pubblicità ===


Le immersioni diventano “Moves” e sono condivisibili, likeabili e commentabili da altri utenti se condivise.

Ci sono poi dei tools da incorporare nel proprio sito come questo qui sotto che mostra l’ultimo Move, nel mio caso l’ultima immersione:

La propria pagina del profilo può essere pubblica e la mia la potete trovare qui: Walter su Movescount oppure cliccando sul bannerino messo sempre a disposizione dal portale Movescount:

Segui i miei Move su

Di Movescount esiste anche un App per iPhone che però devo ancora scaricare e provare anche se credo sia una App più per ciclisti, runners, ecc.

Sky GO simpatico ma…

Dopo una leeeenta e luuunga avventura nell’area clienti di Sky sono riuscito ad attivare Sky Go!

Sky Go permette di vedere alcuni (pochi) programmi Sky gratuitamente su dispositivi mobili (iPhone), tablet (iPad) e computer. Per i primi due bisogna scaricarsi l’apposita App mentre per il PC (mac o win) un browser plugin (un sistema per l’autenticazione) che comunque funziona con Flash per cui, almeno su Mac, va a incidere enormemente sull’uso della CPU. L’App iPhone/iPad è fatta benino, ogni tanto si incricca, l’autenticazione è disastrosa ma lo stream è decente (provata solo in Wifi).

I canali disponibili sono veramente pochi: Sky TG24, Fox, NG, History, Disney Junior e Disney Channel oltre a parecchi Sport e Calcio a cui però non sono abbonato.

E’ possibile registrare fino a 2 dispositivi con cui guardare Sky Go (modificabili nell’area clienti) però funziona solo uno alla volta e il tempo di rilascio dell’occupazione di un dispositivo non è immediato (bisogna proprio uscire dal browser).

L’unico canale che va senza registrazione del dispositivo è Sky TG24 sebbene la visione tiene bloccato l’accesso da parte degli altri dispositivi registrati.

In pratica simulando la situazione iPhone + iPad + Mac vuol dire che è possibile attivare la visione su max due dispositivi. Ipotizzando di attivare iPhone e iPad, sul Mac si può guardare solo Sky TG24. Guardandolo però i due dispositivi sono bloccati.




=== piccolo spazio pubblicità ===

=== piccolo spazio pubblicità ===


Quando ci saranno più canali sarà sicuramente più interessante.

Il servizio è gratuito però…con quel che costa Sky non si può certo parlare di regalo. Dallo scorso anno, tra l’abolizione dello sconto di 2 euro al mese per pagamento CC, gli aumenti e  l’Iva il prezzo è lievitato di oltre 4 euro al mese. E l’unica alternativa è la Rai….sigh che tristezza!

…adesso, andando a casa, lo provo in 3G!

[UPDATE]

Road test dall’ufficio a casa e consumi Sky Go

Esco dall’ufficio con il video attivato e appena perde la connesione WIFI un messaggio, giustamente, mi avvisa che il collegamento è interrotto e che la connessione 3G può avere dei costi.

Riattivo in 3G e continuo a guardarmi il documentario su NG, fluido e di buona qualità. L’audio va via bluetooth sull’impianto, iPhone orizzontale sul suo stand e la situazione Sky in auto è divertente.

Passo indenne la galleria del Virgolo, dove spesso perdo il segnale per cambio di ripetitore. Poco prima di arrivare la connessione si perde e l’iPhone decide di far partire la musica dalla libreria per poi interrompere quando riprende lo streaming. Una situazione un po’ confusionaria.

Una rapida occhiata alle statistiche mi fa stimare ca. 5 Mb al minuto di consumo, ovvero 300 MB all’ora. Considerano che i profili medi dati comprendono 1 GB al mese di traffico incluso si deduce rapidamente che non ha molto senso il tutto.

Scaricare video da Facebook con Mac

Scaricare video da Youtube è piuttosto semplice grazie a servizi come keepvid.com.

Con Facebook è ancora più semplice e si può fare semplicemente utilizzando Chrome.

Si visualizza la pagina con il video su facebook, si attiva sotto il menu “Visualizza > Opzioni per sviluppatori > Strumenti per sviluppatori“.

Nella parte inferiore appare una nuova finestra che contiene tutti gli elementi della pagina tra cui il file video che è un numero seguito da .mp4.

Basta fare doppio click sulla riga del file video, si apre una nuova finestra con solo il video, quindi si va sotto il menu Archivio > Salva con nome e il gioco è fatto. Il file video mp4 è sul vostro computer.