Idea regalo: il calendario fotografico

fotocalendario

Tempo di Natale e tempo di regali. Dato che per principio non mi piace fare regali inutili, essendo appassionato di fotografia (se ve lo siete perso ecco il mio photoblog) ed avendo due bambini un’ottima idea regalo per i nonni è un calendario fotografico. Utilizzo per ogni mese una fotografia del mese dell’anno in corso. In questo modo ogni mese si ha la foto dell’anno precedente.

Fino a qualche tempo fa componevo io il calendario, stampavo le foto e assemblavo il tutto. Il risultato era fotograficamente ottimo ma il resto rimaneva un po’ artigianale. In commercio si trovano anche dei calendari appositi che hanno le pagine bianche in modo da poter incollare la foto, ma anche questo risulta molto fai da te.
Così ho cercato in rete e ho scoperto un servizio per stampare calendari fotografici che ancora non conoscevo: pixum.

Pixum è una ditta tedesca e anche in questo caso è sinonimo di affidabilità e serietà.
Grazie ad una semplice interfaccia online e senza l’uso di nessun programma da scaricare in pochi minuti ho composto il fotocalendario scelto tra la vasta gamma disponibile. Io ho scelto il più minimal formato A4 orizzontale. In qualche giorno è arrivato il corriere e devo dire che il risultato è di tutto rispetto soprattutto considerando il costo e la velocità di elaborazione.
E così anche quest’anno me la sono cavata con i regali ai nonni! :-)

Viaggio in treno di Lego Duplo con la GoPro

Una delle cose simpatiche da fare con la GoPro sono le soggettive o POV in inglese, Point of View, che riprende cioè il punto di vista degli oggetti. La GoPro è talmente piccola che si presta molto bene a questo tipo di ripresa altrimenti difficilmente ottenibile. Montati tutti i pezzi di Lego Duplo e fissata la GoPro di fronte al treno ne è nato un breve ma suggestivo video. Quando si è costretti in casa col bimbo malato il Lego è sempre il miglior passatempo esistente.

La maleducazione che mette a rischio la vita

passeggino

Questa foto è scattata da mia moglie a Bolzano in via Dodiciville, ma potrebbe essere scattata ovunque. La tipica scena dell’automobilista che parcheggia sul marciapiede lasciando a malapena spazio per una persona. Ma cosa succede quando arriva un passeggino o una carrozzella di un disabile? Esattamente quello che si vede nella foto. La mamma con il passeggino è costretta ad andare sulla strada per poter passare mettendosi in una evidente situazione di pericolo. E tutto questo perché il maleducato automobilista ha deciso di sostare sul marciapiede. Io mi domando con quale criterio ci si comporta così? Perché non sostare semplicemente sul lato strada o quantomeno mettersi in condizione tale da non creare difficoltà ai più deboli ovvero mamme col passeggino o disabili. Io non mi domando dove sono i vigili, capisco che le strade non possano essere presidiate in toto ma mi domando dove diamine è l’intelligenza e l’educazione di questa gente? Possibile che non si riesca ad arrivarci da soli? Ignoranti, cafoni e maleducati! L’augurio è quello di finirci in carrozzella così da provare cosa vuol dire!! VERGOGNA!

 

…dal 1966

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: