Confronto improbabile tra teleobiettivo e grandangolo a 20 km di distanza

In maniera del tutto casuale mi sono trovato a confrontare due foto dello stesso soggetto scattate in modi completamente diversa.  Il soggetto è il Catinaccio.

Ecco prima le due foto:

Prima foto:

Seconda foto:

La prima con il drone (Mavic Pro) scattata dai piedi del massiccio dolomitico e la seconda con un teleobiettivo a 400 mm di focale (Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6 L IS USM) su reflex full frame da casa a oltre 20 km di distanza.

Ovviamente l’angolazione è diversa così come la luce. La prima sul mezzogiorno con un cielo parzialmente nuvoloso, la seconda al tramonto. In entrambi i casi la visibilità era ottima.

Ma vediamo dei dettagli con un crop al 100%. Per comodità ho tolto il colore. Ho cercato di selezionare più o meno la stessa area.

Drone crop 100%:

400mm crop 100%:

Pur rimanendo conscio del fatto che il paragone è improbabile è incredibile vedere come la qualità della foto fatta con il teleobiettivo e la reflex sia eccezzionale considerando che ci sono 20 km (venti chilometri) di distanza dal soggetto.

Un altro dettaglio che merita vedere è il Rifugio Passo Santner sul Catinaccio nel crop del 400 mm qui sotto.

Il rifugio si trova a 2981 metri di altezza e a 20,37 km di distanza dal luogo dello scatto. Notevole!

 

Infine qui sotto le immagini a piena risoluzione in bianco e nero.

Immagine fatta col drone

Immagine fatta con il 400mm

 

 

Voto lettori
- Voti: 1 Media: 5

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: