Il Corriere sbaglia

Oggi sul Corriere online è riportato un presunto errore che però non è tale.
Ecco la schermata:

errore.jpg
Il giornalista fa riferimento al fatto che l’indirizzo sudiolegale@rastrelli.it è errato e dunque la mail è finta (manca la t di studio). In effetti l’indirizzo contiene un errore ma tecnicamente è possibile ed è un errore abbastanza banale da riprodurre.

Infatti in Outlook quando si inoltra un messaggio il programma riporta automaticamente il DA – A e OGGETTO.
Ma il A (cioè il destinatario) non è il vero indirizzo email ma la libera descrizione del nome e cognome.
Esempio: se definisco un indirizzo email con nome “Pinco Pallino” e inserisco come email pinco@pallino.it, l’email verrà inviata correttamente all’email pinco@pallino.it. Ma nessuno mi vieta di inserire al posto del nome “Pinco Pallino” un qualsiasi altro testo…ad esempio “ponco@pallino.it”. Il nome è infatti una pura descrizione. Difatti normalmente usiamo questa forma: “Nome Cognome” mioemail@mioprovider.it
Dunque se ricevo una email da “Pinco Pallino” è tutto normale, ma se come indirizzo metto “ponco@pallino.it” la mail la ricevo ugualmente e quando faccio INOLTRA in outlook ottengo:
—-Messaggio Inoltrato—-
Da: Tizio
A: ponco@pallino.it
In pratica il programma Outlook quando si fa un inoltra riprende in NOME del destinatario e non l’indirizzo email. Dunque se nel campo NOME è stato scritto un indirizzo email sbagliato o finto verrà riportato quanto scritto.
Provare per credere!
:-)

Link alla pagina del Corriere

Lascia un commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: