Il mercatino di Natale di Bolzano e i conti che non tornano

Per il Mercatino di Natale di Bolzano del 2021 in era Covid-19 una ordinanza specifica che è consentito un massimo di un visitatore ogni cinque metri quadrati di superficie del mercato.

Un dato che apparentemente sembra rassicurante. Gli accessi sono contingentati mediante dei varchi ed è ammesso un numero massimo di 1.000 persone (fonte).

5 metri quadri a testa sono tanti. Ma sono davvero così? Per pura curiosità sono andato a controllare tramite la funzione di calcolo area di Google Maps la superficie della piazza. Pur considerando l’errore intrinseco del sistema di misura il risultato è risultato che Piazza Walther ha una superficie di 5.400 metri quadri (circa). Questo dato comprende però tutta la piazza. Calcolando tutta la superficie della piazza i conti di 5 metri quadri a persona sembrano tornare.

Misurando solamente però l’area effettivamente occupata dal Mercatino la superficie è di poco meno di 3.000 metri quadri.

A questi poi andrebbero tolti i metri quadri dell’area intorno al monumento e ovviamente quelli delle bancarelle. Pertanto ipotizziamo a spanne che la superficie utile dove le persone possono muoversi sia circa della metà ovvero solo 1.500 metri quadri.

Dunque se consideriamo il dato di 5 metri quadri a persona il numero di persone ammesse si riduce drasticamente a 300. Per le 1.000 persone ammesse i metri quadri disponibili sono dun 1,5 e non 5 come previsto dall’ordinanza.

Ovviamente questi sono dei calcoli molto approssimativi ma è evidente che si è un po’ giocato sui numeri al fine di favorire un flusso consistente di persone. Scelta sicuramente comprensibile e in linea con la filosofia del “facciamo di tutto pur di andare contro al buon senso”.

Non ho nulla contro il Mercatino di Natale, sicuramente è un motore molto valido per l’economia della città ma non credo che la strada dei trucchetti sui numeri sia quella vincente. Stesso metodo che si sta usando per rimanere in zona bianca pur avendo il valore di incidenza più alto d’Italia. Magicamente sono aumentati i posti nelle terapie intensive pertanto rimaniamo bianchi. Per l’Europa siamo rosso scuro.

Prevedo che a metà gennaio pagheremo lo scotto di queste scelte azzardate. Il buon senso avrebbe voluto che quest’anno “il Mercatino di Natale non s’ha da fare” ma la politica spesso non va di pari passo col buon senso. Vedremo e nel frattempo speriamo che con il flusso di turisti non arrivi da noi anche la variante Omicron, un nome degno di libro catastrofico sulle pandemie.

Voto lettori
- Voti: 8 Media: 4.4

Rispondi