Laboratorio Mortale di Robert Ludlum e Gayle Linds

laboratoriomortale.jpgPrendi uno scienziato capitalista pazzo, un ex 007 (o quasi) che ora fa il tranquillo ricercatore, un gruppo di politici corrotti (dallo scienziato pazzo), un complotto mondiale in atto da 10 anni, una grossa corporation americana che pensa solo ai profitti, degli scagnozzi cattivi che non muoiono mai, il genio pazzo dei computer, un amore distrutto e la conseguente voglia di vendetta…beh gli ingredienti ci sono tutti per tenere il fiato sospeso dalla prima pagina all’ultima. Sicuramente Ludlum riprende tematiche abbastanza scontate e forse dopo l’11 settembre nulla ci sembra più così esagerato, ma il libro è comunque molto piacevole e scorrevole. Sembra più una sceneggiatura per un film che un libro. Un Ludlum, a mio avviso, meno Ludlum del solito.
Ah dimenticavo…ovviamente c’è anche l’agente americano corrotto, che però all’ultimo si ravvede, e un Rambo inglese in pensione. Il protagonista si chiama Jon Smith…il chè è tutto dire ! :-)
Ottimo sotto l’ombrellone.

Voto lettori
- Voti: 0 Media: 0

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: