Movember questo sconosciuto

movember3Nel 2014 mi figlio ha iniziato a frequentare un corso di minirugby. Verso fine ottobre gli allenatori hanno cominciato a parlare di Movember, parola che mi era completamente sconosciuta. Così mi sono informato sul web ed ho scoperto che Movember è una campagna dedicata alla sensibilizzazione delle malattie tumorali maschili in particolare prostata e testicoli.

movember1Le donne, sin da piccole, vengono sensibilizzate moltissimo a tutti quei problemi legati in qualche modo agli organi più soggetti alle malattie più a rischio. Le donne scelgono il ginecologo con assoluta serietà. Noi uomini con lo stesso impegno scegliamo al massimo il  benzinaio di fiducia. Noi uomini pensiamo che l’andrologo  sia l’esperto nel sistema operativo Android.

Essendo questi delicati apparati legati anche alla sfera sessuale per l’uomo, soprattutto italiano, si tratta di un argomento non tabù ma argomento assolutamente proibito.

La realtà è che però è pura ignoranza e paura. Io ho scoperto che cosa è la prostata due anni e mezzo fa quando una prostatite mi ha messo ko spedendomi in ospedale per una settimana con un bel catatere collegato alla mia vescica. Da quel giorno le cose “la sotto” non sono più le stesse. Se prima potevo resistere quasi tutti il giorno senza fare “plin plin” oggi il mio rapporto con il bagno è molto più intenso.

“Sarà una cosa lunga”, mi hanno detto i dottori. Se non migliora bisogna operare e operarsi alla prostata significa  togliere le “cappette” dalla pistola.  Solo colpi a salve! Ecco sono certo che gli uomini che leggono possono certamente capire cosa possa voler dire per un uomo!

Toccatemi tutto ma non la mia prostata! …fortunatamente le cose sono migliorate e “la sotto” i quasi 50 anni non si sentono ancora. Quest’ultima frase è un atto dovuto al mio onor macho maschile. :-)

Ora, battute a parte, il fatto è che gli uomini parlano poco di queste cose, le trascurano e quando è troppo tardi oltre che le cappette si perde anche pistola e tiratore in un colpo solo. Ovvero si muore…con onore da macho ma si muore.

movember2

Così nel mondo si va via diffondendo il movimento chiamato Movember ovvero Moustache (baffi) a novembre.

Scopo del “gioco” è sensibilizzare la popolazione maschile ad affrontare con serenità questi argomenti attarverso la Movember Foundation. Clicca qui per andare al sito.

Il motto della Movember Foundation è di “cambiare la faccia della salute degli uomini“.

Australia, Canada, Usa, Regno Unito, molti paesi europei partecipano attivamente. L’Italia non figura neppure tra gli ultimi, evidentemente per i “macho” motivi di cui sopra.

Il mese di novembre è dedicato a questo evento e la regola, per chi vuole partecipare, è quella di farsi trovare a fine ottobre belli rasati e nel corso del mese di novembre lasciar crescere dei bei baffoni. Un gesto simbolico ma molto efficace.

Così come simbolico è stato il gesto fatto dagli allenatori delle squadre di minirugby. Dipingendo dei baffi ai bambini è un modo per cominciare a diffondere questa iniziativa anche in Italia. Ed è giusto, secondo me, che l’argomento venga trattato sin da piccoli.

Da parte mia dedico questo post a Movember con la speranza che venga diffuso e pubblicizzato.

Nelle duo foto  ecco i piccoli dei corsi di minirugby U6 e U8 della società SudtiroloRugby.

Movember: meno machi e più maschi!

UPDATE

Dopo aver scritto questo post lo ho postato sulla pagina Facebook di Movember Italia. L’apprezzamento è stato tale che è stato poi anche pubblicato sul quotidiano nazionale Corriere dello Sport che ha dedicato ampio spazio a questa iniziativa.

Corriere-dello-Sport

Lascia un commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: