Ritoccare i paesaggi con Photoshop come se fossero delle modelle

Pensavate che il ritocco fotografico con Photoshop fosse riservato solo alle foto pubblicitarie di modelle e modelli? Invece no, leggete qui cosa ho scoperto.

Mi sono imbattuto in una foto (6k likes) su Instagram del lago di Carezza ripreso dall’alto con un drone (qui). Scattata da Chris Poplawski @chrispoops 50k followers.

Foto molto bella eccola qui sotto:

© @chrispoops

Guardandola però non mi tornava qualcosa. Così sono andato a vedere le mie foto fatte quest’estate al lago di Carezza sempre col drone e mi sono reso conto che l’immagine postata è stata fortemente manipolata. Sono infatti scomparsi strada e parcheggio rimpiazziati dagli alberi.

Nella foto sopra si vede a sinistra la foto di Instagram e a destra la mia foto.

Io avevo fatto la foto al tramonto per cui le ombre erano molto lunghe e la luce non ottimale. Si vede comunque bene la scomparsa della strada e del parcheggio rimpiazzati dagli alberi.

Evidenzio qui sotto le aree ricostruite:

Ovviamente senza strada né parcheggio l’immagine è molto più bella e suggestiva. Complimenti all’autore per l’idea e la realizzazione.

Spesso capita anche a me di effettuare piccoli ritocchi per eliminare qualche dettaglio non proprio fotogenico.

Qui però ci troviamo di fronte ad una vera e propria manipolazione sostanziale e un po’ fa riflettere perché in effetti non tutto ciò che vediamo nella realtà è poi così bello. Vero è che la sua foto trasmette sicuramente più emozione e rende bene l’idea di come il lago è incastonato in mezzo al bosco.

Diciamo che è la stessa tecnica applicata nella fotografia pubblicitaria quando si ritoccano i corpi delle modelle (e modelli).

Non sono contrario a farlo perché ritengo che una foto non deve essere solo documentaristica ma può essere anche artistica ed in questo caso lo è.

Per me è una novità ed in fondo è anche comprensibile. L’autore vive di questo e ovviamente rendendo l’immagine più “affascinante” ottiene sicuramente più likes che non con l’originale. Il lago di Carezza poi, diciamolo, visto dall’alto non da proprio il meglio di se.

 

Voto lettori
- Voti: 0 Media: 0

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: