La mappa del Sudamerica che brucia non è un fake ma non dice neppure quello che tutti pensano.

Da settimana gira sui social una foto con la mappa del Sudamerica con delle zone rosse.

La mappa del Sudamerica tratta dal sito NASA FIRMS
La mappa del Sudamerica tratta dal sito NASA FIRMS

Viene indicata come la zona di territorio che sta bruciando.

Ora, la mappa è vera ma le cose non stanno proprio così, vediamo perché.

Origine della mappa e cosa indica

La mappa è uno screenshot dal sito della NASA FIRMS ovvero Fire Information for Resource Management System. Qui la potete visulizzare per intero. In pratica un sito che mappa in tempo reale gli incendi a livello mondiale. Attenzione il sito è molto lento.

Vediamo lo screenshot intero.

Lo screenshot totale dal sito NASA FIRMS

Già qui le cose cambiano. Il problema fuoco a livello mondiale non è più il Sudamerica ma l’Africa Centro Merdionale e in maniera molto più vistosa rispetto al Sud America.

Vediamo il dettaglio degli incendi africani

Ma non solo, guardiamo anche il dettaglio dell’Italia e dell’Europa. Stando a quello che si vede buona parte del Sud e della Sicilia sta bruciando.

Ora appare chiaro che c’è qualcosa che non quadra. Ovviamente è solo una questione di interpretazione della mappa stessa. Per come viene condivisa sembra che sia una vista satellitare invece è una rappresentazione grafica dei punti di tutti gli incendi che avvengono. Se guardiamo il dettaglio dell’Italia ci si rende conto che si tratta di piccoli punti che nella realtà potrebbero corrispondere a microincendi tipo quelli frequenti delle sterpaglie nei campi.

Quando si zooma i puntini rimangono della stessa dimensione e ovviamente messi uno vicino all’altro creano una zona rossa molto ampia.

Vediamo ora la zona del Sud America nel dettaglio.

E’ evidente che qui siamo di fronte ad un caso di errata interpretazione della grafica dei dati. Potremmo anche dire che ingenuamente quelli della NASA potevano anche fare in modo che i punti si vedessero solo a certi livelli di zoom.

Tutto questo fermo restando che è assolutamente vero che una parte immensa di foresta amazzonica sta bruciando. Rispetto allo scorso anno gli incendi sono aumentati dell’83%.

Gli incendi africani

Relativamente agli incendi africani va sottolineato che qui sta bruciando savana e non foresta tropicale.

Per quanto possa sembrare strano gli incendi della savana sono normali in quanto è un modo usato per bruciare le sterpaglie così da poter coltivare la terra. E’ una pratica di millenni, succede da sempre.

Pertanto chi mette sullo stesso livello gli incendi dell’America del Sud e quelli dell’Africa commette un errore di base fondamentale. Purtroppo a queste persone non interessa la verità, interessa solo “indignarsi” a prescindere. Molti credono che condividere queste cose su Facebook serva a qualcosa. In realtà si ottiene esattamente l’effetto contrario.

Così facendo si rischia solo di indebolire il messaggio perché ovviamente è inconfutabile che la mappa è stata mal interpretata.

In poche parole così nasce una fake news e le fake news non sono mai un bene per la verità.

Fonti:

https://www.euronews.com/2019/08/28/should-we-compare-amazon-forest-fires-to-those-in-central-africa-thecube?fbclid=IwAR1d7E6oK6CCSaD_otzriTbWFYIBY2v1S2XZfIav9HAXyvq82f2kFdojxhU

https://www.agi.it/estero/incendi_africa_savana_agricoltura-6090819/news/2019-08-27/?fbclid=IwAR3feWSbzIs4uNE4RSw7kLOswvnupFSmfnzXOwDmiXMVdOYAw4cYq1HBZGU

https://edition.cnn.com/2019/08/27/world/africa-wildfires-amazon-trnd/index.html

Voto lettori
- Voti: 2 Media: 5

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: