Esattamente un anno fa, il 16 marzo 2020, andava in onda Noi ci siamo, una trasmissione in streaming web su Youtube che nasceva con l’intento di far sentire agli studenti la vicinanza della propria scuola durante la quarantena da casa. La scuola è l’Istituto Comprensivo Bolzano I che comprende primaria e secondaria in diversi plessi a Bolzano e Terlano. Quasi 1000 persone tra studenti e docenti. La trasmissione nasce da quel vulcano di idee che è l’insegnante Tiziana Sottovia. Quando Tiziana si mette in testa una cosa è tipo “Mosè scansati che ci penso io”. Così lo scorso anno Tiziana viene da me nei primi giorni del lockdown per propormi di fare “un qualcosa” che i ragazzi possano vedere da casa e anche partecipare mandando video. Faccio quadrato con le mie competenze informatiche e opto per usare Youtube come piattaforma di streaming e OBS come software di regia. In pochi giorni, un paio di test, il mio portatile e una webcam nasce l’infrastruttura tecnica della trasmissione. Il qualcosa si trasforma in “Noi ci siamo” In altrettanti pochi giorni Tiziana mette insieme un valido ed indispensabile staff di collaboratori, i “cinesi“, che dietro le quinte assemblano i contenuti della trasmissione. Arrivano poi decine di video dagli insegnanti e dai ragazzi. La prima puntata, messa insieme con passione, è un successo. Gli insegnanti hanno modo di mandare un saluto ai loro alunni e fargli sentire la loro vicinanza. Inviano tantissimi contributi interessanti, divertenti ed inaspettati. Gli alunni possono divertirsi inviando video con i temi proposti e si sentono anche loro protagonisti e vicini alla scuola.

L’intuizione di Tiziana ha funzionato, grazie anche al supporto formale e non della dirigente Sabine Giunta che in prima persona decide di mettersi in gioco presenziando sempre alle trasmissioni e mostrando così un volto inaspettato.

Io mi occupo della regia e quando Tiziana mi mette in mano un microfono esce tutto il mio passato, mai dimenticato, da speaker radiofonico. Prendendo in prestito il “Goooood morning Vietnam” introduco la seconda puntata con un “Buoooon giorno ragazzi” e da lì in poi entro in un ruolo in cui mi sento molto a mio agio. Non posso nasconderlo, la radio mi è sempre piaciuta, è stata la grande passione della mia gioventù, fare la trasmissione mi piace e subito si crea un ottimo feeling tra noi in studio in particolare con Sabine con la quale ci “stuzzichiamo” vicendevolmente.

Ma il merito del successo della trasmissione va proprio al team, un insieme di personaggi molto diversi tra loro e che proprio per questo si completano a vicenda.

Qui il servizio sul TGR regionale.

Seguiranno altre 16 puntate incredibili con contributi e ospiti illustri. Grazie a vari agganci abbiamo chiamato in diretta videotelefonica personaggi del calibro di Samantha Cristoforetti, Danilo Ballo, Carolina Kostner, Peter Fill, Flavio Fusi, Silvano Trolese, Angelo Gennaccaro, Marco Insam, Ilaria Molinari, Tanja Cagnotto, Giuliano Vettorato, Vincenzo Gullotta e molti altri.

Ogni puntata è stata emozionante, entusiasmante ed impegnativa.

Noi ci siamo è un esempio di come una idea possa diventare un mezzo per ovviare ad uno dei tanti problemi che ha creato questa pandemia.

Noi ci siamo preseguirà anche nel 2021 in forma diversa. Grazie alla sponsorizzazione dell’azienda bolzanina Ithesia Group, che crede nell’importanza della formazione informatica degli studenti, la scuola ha avuto le apparecchiature necessarie per la trasmissione.

Per me questa avventura di trasforma. Non sarò più presente nella conduzione ma da dietro le quinte lascerò spazio ai miei allievi del laboratorio video e radio che già in qualche puntata hanno partecipato come conduttori. Il progetto diventerà un laboratorio didattico fatto sempre più dagli allievi stessi. Ritengo giusto e utile che la scuola possa fornire i mezzi e il supporto didattico per apprendere al meglio i supporti comunicativi forniti dal web e dalla tecnologia. La scuola si avvicina così al mondo reale e ai suoi rapidi cambiamenti tecnologici. Ricordo ai miei tempi il massimo della tecnologia era il laboratorio linguistico composto da un’aula con postazioni isolate acusticamente con cuffie, microfono, lettore di cassette e una fantascientifica cattedra con banco di regia (…provate ad indovinare chi era l’esperto che conosceva tutte le funzioni e sapeva farlo funzionare).

Oggi l’Istituto Comprensivo Bolzano I può vantare uno studio di trasmissione con regia per dirette streaming con apparecchiature audio video professionali dedicate.

Il tutto grazie alla visione e alla tenacia di alcuni e alla generosità di altri. Come scrivevo prima, Noi ci siamo è soprattutto un grande lavoro di squadra. Felice di farne parte.

Potete vedere tutte le puntate di Noi ci siamo sul canale Youtube della scuola in questa Playlist.

Vedi anche:
Servizio su VB33

Voto lettori
- Voti: 0 Media: 0

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: