Nuova Canon EOS 5D mkIII

Da “vecchio” possessore della Canon EOS 5D non posso che, come i bambini, fare ooooooooh!

Svelata oggi la terza edizione della Canon EOS 5D, la mark III.

Sul sito Canon i dettagli tecnici principali, su Dpreview già pronto il video di review che riporto sotto oltre alla consueta e ottima Hands-on-review.

Mi limito riportare alcuni punti che ritengo interessanti.

Premetto che ho “skippato” l’upgrade alla mkII perché a suo tempo non mi sembrava avere così tante differenze rispetto alla mia a parte il video che comunque non mi interessava.

Ma partiamo dalla risoluzione: 22,3 MPX, pochi per qualcuno (anche secondo dpreview) ma ottimi secondo me. Il target di questa macchina non è professionale ma prosumer ovvero appassionati (e danarosi visto il costo) di fotografia. A parte il “danarosi” gente come me che fotografa per passione e ogni tanto per lavoro.

AF a 61 punti (di cui 41 a croce): beh ci voleva qualcosa di decente rispetto al vecchio sistema soprattutto per la fotografia di azione. Io personalmente scatto sempre con il punto centrale e reinquadro per cui nella maggior parte dei casi non lo userei. Nei momenti con bambini potrebbe però tornare molto utile. L’orientamento automatico e i preset configurabili potrebbero però essere un “jolly” molto interessante.

Scatto a 6fps: idem come sopra per coprire il gap con la 7D che, nonostante sia una cropped, ha attirato molti utenti pe la fotografia di azione.

Scatto HDR ed esposizioni multiple: queste promettono essere molto interessanti anche se potrebbero essere solo una trovata marketing.

Miglioramento ISO: per uno che odia abbastanza il flash come me questo dato è sicuramente il più importante. Avendo tutti obbiettivi molto luminosi, poter contare su un sensore che regge qualitativamente bene fino a alti ISO vuol dire molto.

Mirino con copertura al 100%: ottimo e utile dato anche questo.

Livella elettronica: LA VOGLIOOOOOOO solo per questo! Il 90% delle foto che faccio le devo poi raddrizzare in Capure One, perdendo ovviamente parte dell’immagine. Purtroppo ho la mio bolla interna tarata male e proprio non riesco a mantenere l’orizzonte. :-)

Grid display: fantastico considerando che io sulla mia 5D ho montato un vetrino di messa a fuoco con la griglia 3×3.

Sistema rilevamento scene: ecco questo mi fa tristezza su una macchina del genere! Va giusto bene quando – raramente – capita di dare la macchina a qualcuno per farti una foto. Full auto mode! :-)

Ottimizzazione automatica della luce ALO, correzione interna delle immagini e molte altre novità non le prendo neppure in considerazione perché  sviluppando in RAW sono pressoché inutili anche se in molti casi possono essere di fondamentale importanza. Per esempio in un contest fotografico dove vanno forniti jpg.

Il video non lo considero perché per me potrebbe anche non averlo.

Prezzo: 3200 euro sono tanti…ma proprio tanti! Che li valga tutti non c’è dubbio ma continuano a essere tanti!

Lascia un commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: