Regione che vai fuoristrada che trovi

In Alto Adige vige il divieto assoluto di percorrere le strade forestali. Tutte le nostre strade sono asfaltate e facilmente percorribili con qualsiasi mezzo. Per questo che non ho mai preso in considerazione l’idea di comperarmi un mezzo fuoristrada. In tanti anni di guida non mi è mai capitato di aver bisogno di un mezzo simile e ho sempre guardato con assoluta circospezione chi si compera un mezzo simile per poi non avere realmente bisogno delle sue proprietà.
03_w1024_h682_wdmarkLe mode automobilistiche sono dettate dal marketing piuttosto che dal reale bisogno. Quest’estate ho però per la prima volta desiderato di avere un fuoristrada. In gita sul monte Peller ho percorso 17 km di strada bianca e sterrata che mi hanno fatto venir voglia di avere un mezzo adeguato. In Trentino non ci sono divieti particolari e molte strade sono ancora allo stato “brado”. L’invito è comunque di usare queste strade con moderazione in rispetto dell’ambiente.
Per mezzo adeguato intendo un fuoristrada vero, non quelli da “vetrina” esageratamente grandi, costosissimi e gran bevitori! :-) Il mio fuoristrada ideale è un mezzo sicuramente usato magari comperato servendosi ad esempio di Automobile.it. Un mezzo da poter trattare adeguatamente in funzione del terreno. Le strade bianche non hanno molto rispetto per il costo o la lussuosità del mezzo. Con una bella Skoda Yeti usata non mi sarei posto tanti problemi! ;-) Come accaduto andando al Peller la mia auto si era riempita di fine polverina bianca ovunque . Stessa cosa ricordo mi era successa andando tanti anni fa in Toscana, dove girando per le strade non asfaltate delle colline avevo raccolto tanta di quella polvere rossa che ho poi trovato per anni nella macchina che avevo allora.
Per cui fuoristrada sì purché di vero fuoristrada si tratti. :-)

Lascia un commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: