In periodo di COVID i vecchi Mac possono tornare a fare comodo soprattutto per la didattica a distanza dei figli. Così ho rispolverato un vecchio Mac Book 13″ fine 2008 alluminio. Ho ordinato su Amazon un SSD Crucial da 480 GB, 8 GB di RAM Corsair e una nuova batteria compatibile. Arrivato tutto in un giorno ho velocemente installato il tutto. Formatto il disco e partendo in modalità Recovery (ALT-CMD R) all’avvio inizio l’installazione del sistema operativo proposto ovvero l’ultimo disponibile per questo Mac Book MAC OSX El Capitain.

La procedura scarica il software e fatto questo dovrebbe partire l’installazione ma invece appare un errore:

“impossibile installare mac os sul pc nessun pacchetto idoneo”

Riprovo per una seconda volta ma dopo altri 20 minuti di attesa per il download l’errore si ripete.

Ovviamente alla vista del termine “impossibile” scatta l’Aranzulla che è in me e così comincio una frenetica ricerca su Google per parole chiave.

Trovo una possibile soluzione che indica nella data il problema. A quanto pare un certificato utilizzato negli installer di Apple è scaduto a livello mondiale nel 2016 e dunque l’installer non funziona più.

Soluzione?

Impostare la data del Mac ad una precedente al 2016. Per farlo sempre dalla modalità recovery ho aperto l’applicazione terminale, quindi digitato:

date 0201010116

e premuto ENTER.

Faccio ripartire e TAAAAC l’installer parte completando con successo l’installazione di MAC OSX El Capitain.

Certo rimane pur sempre un computer di 12 anni fa ma vi assicuro che con il disco SSD, 8GB di RAM e una nuova batteria svolge degnamente il suo lavoro.

Sul perché Apple non spieghi o risolva la questione non mi pronuncio.

Voto lettori
- Voti: 1 Media: 5

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: